IT | EN
logo

detergente intimo

CORPO

 

DETERSIONE DETERGENTE INTIMO

 

D:  Ho una pelle super reattiva, ho avuto tantissimi problemi anche con prodotti dermatologicamente testati”, cosa potrei utilizzare oltre al detergente intimo che tu indichi come il più delicato?

R: Sì, il dermatologicamente testato non significa quasi nulla.
Per la pelle super reattiva, io per prima cosa eviterei conservanti noti per il loro potenziale sensibilizzante, anche se verdi al biodizionario, tanto per capirci. Tra questi il sodio benzoato ed il potassio sorbato. Ma poi starei molto alla larga da oli essenziali. Si tratta di sostanze super efficaci e reattive e se non sono dosati più che sapientemente danno una montagna di problemi. In definitiva INCI corti e niente OE, almeno per il momento, poi si vedrà se la tua pelle riesce a sopportare sostanze più "attive".

 

D: Se un flacone di detergente intimo riporta la dicitura  “pH fisiologico della donna in età fertile” significa che ha un valore di 5,5 e quindi adatto anche in menopausa?

R: Se alla frase "pH fisiologico" è aggiunto "della donna in età fertile" significa che il detergente intimo ha un pH acido compreso tra 3,5 e 4,5. n menopausa la produzione di estrogeni diminuisce e il pH diventa quasi neutro, intorno al 6, quindi utilizzare un detergente acido potrebbe essere fonte di irritazione. E' meglio preferire un detergente intimo con un pH più alto rispetto a quello definito come sopra "per la donna in età fertile".

 

D: Perché diverse aziende non indicano chiaramente sulla confezione dei detergenti il pH?  Forse non lo prevede la normativa?

R: Esatto, la normativa non lo impone e quindi non lo scrivono. E anzi si corrono dei rischi. Nel nostro paese infatti c'è un notissimo prodotto che dichiara "pH 5,5" ed anzi lo ha fatto diventare praticamente un logo. Ora se io faccio un prodotto e scrivo il valore di pH dovrei scrivere 5,5 ed allora mi trascinano in tribunale perché ho infranto un marchio registrato.

 

D: Vorrei un tuo parere a proposito dell’uso del sapone di Aleppo per le parti intime

R: Io, come molti sanno, il sapone per l'intimo non lo userei neppure sotto tortura nè il forma solida che liquida. Molto meglio un buon sapone liquido a pH fisiologico (cioè basso, 4 - 4,5)

 

D: Detergente Base della  formato da 500ml a un prezzo solo un pochino più alto ma che mi sembra buono.. Io purtroppo sono quasi MCS a volte anche i prodotti dall'Inci tutto verde mi fanno male (sono alla ricerca di un tipo senza profumo e tea tree oil che mi irrita la pelle)

INCI: aqua, sodium cocoylglutamate, coco-glucoside, glycerin, xanthan gum, potassium sorbate, phytic acid, lactic acid, Benzyl alcohol. Ph 5

R: Mi dispiace molto per la tua malattia ma sai che siamo al tuo fianco per cercare, se ci riusciamo, a darti una mano. Volevo infatti dirti due cose. La prima è che il prodotto che hai postato va bene. L'unico dubbio è il potassium sorbate che è un ottimo e super eco, conservante ma che sta dando qualche reazione avversa sporadicamente. Quindi potresti tentare con questo prodotto ed in caso di irritazioni cambiare immediatamente andando su prodotti che non contengano questo preservante.
L'altra cosa che voglio dirti è che l'MCS è una cosa che mi sta a cuore e ci ho lavorato molto. Tra le altre cose ho collaborato a realizzare una gamma di prodotti che sono fatti a posta per chi soffre della tua patologia. Non solo non hanno profumi ma neppure conservanti o altre sostanze potenzialmente allergizzanti.
Proprio perché ho collaborato a questo lavoro non posso dirti, neppure sotto tortura, il nome dei prodotti perché sarebbe un insopportabile conflitto di interessi. Ma se cerchi .......

D: Posso avere un parere su questo det. intimo (La Saponaria bardana e calendula ph 4.5)?

Aqua, Aloe Barbadensis gel, Lauryl Glucoside, Coco Glucoside, Sodium Oleoamphoacetato, Glyceryl Oleate,Glycerin, Olea Europaea Oil, Arctium Lappa Extract, Calendula Officinalis Extract, Salvia Officinalis Oil, Melaleuca Alternifolia Oil, Lactic Acid, Xhantan Gum, Sodium Etidronate, Phenoxyethanol, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Ethylhexylglycerin.

R: Nulla da dire, da buono a ottimo

 

D: Viviverde coop, inci : mi dai il tuo parere data la presenza di quel mandelic acid a bollino rosso (molto in basso nell'inci)? Perché il prezzo sarebbe davvero conveniente....
INCI
AQUA (solvente)
SODIUM COCO-SULFATE (tensioattivo)
LAURYL GLUCOSIDE (Tensioattivo nonionico dolce)
GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
COCO-GLUCOSIDE (tensioattivo)
GLYCERYL OLEATE (emolliente / emulsionante)
GLUCONOLACTONE (additivo)
SODIUM CHLORIDE (viscosizzante)
BETAINE (antistatico / viscosizzante)
SODIUM BENZOATE (preservante)
LACTIC ACID (agente tampone / umettante)
ALOE BARBADENSIS LEAF JUICE* (emolliente)
CHAMOMILLA RECUTITA FLOWER EXTRACT* (emolliente)
CRATAEGUS MONOGYNA EXTRACT (vegetale)
PARFUM
CAPRYLYL/CAPRYL WHEAT BRAN/STRAW GLYCOSIDES detergente / emulsionante / stabilizzante delle emulsioni / sostenitore di schiuma / tensioattivo.
POTASSIUM SORBATE (conservante)
SODIUM PHYTATE (chelante)
CITRIC ACID (agente tampone / sequestrante)
MANDELIC ACID
FUSEL WHEAT BRAN/STRAW GLYCOSIDES (antischiuma / emulsionante / idrotropo / solvente / tensioattivo)
POLYGLYCERYL-5 OLEATE (Emulsionante)
SODIUM COCOYL GLUTAMATE (tensioattivo)
GLYCERYL CAPRYLATE (emolliente / emulsionante)
ARGININE (antistatico)

R: Va bene, si può fare di meglio ma occorre anche fare un passettino alla volta.

Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Elena è rimasta colpita dalla prima parte della nostra discussione sull'Olio di Palma e sulle problematiche inerenti. Ha deciso di dare il suo contributo e di questo la ringraziamo. Eccolo:   Olio di ...
read more