IT | EN
logo

Tinte-Hennè

CAPELLI

 

TINTE-HENNE’

 

Domanda

Esistono coloranti veramente ecologici, green?

Risposta

Non ci sono coloranti green per i capelli (hennè a parte) perché non si riesce a farli. Molto semplicemente non è possibile fare un colorante veramente efficace ricorrendo alla natura e basta.

 

Domanda

La cassia si prepara come l'henné, con qualcosa di acido.
Prima usavo l'aceto di mele, poi il succo di limoni spremuto. Ora vorrei usare il citrico. Mi sembra che la soluzione al 15% di ac citrico sia un po' esagerata...no?
L'ultima volta ho fatto una soluzione all'1% ma mi chiedevo se questa concentrazione sia sufficiente per tirar fuori il pigmento dalla pianta.

Risposta

Sì, è decisamente esagerata. L'1% Va bene, tranquilla. E poi non serve affatto per "tirare fuori il pigmento" ma per fissarlo e basta una leggera acidità per ottenere questo risultato.

 

Domanda

mi e' stato detto che l' henne' secca i capelli in quanto penetra solo in superfice, lo avvolge e lo fa morire internamente questo perche' la ghiandola non ha piu reazione con l'esterno

Risposta

Chi ha scritto questa frase: "l' henne' secca i capelli in quanto penetra solo in superfice, lo avvolge e lo fa morire internamente questo perche' la ghiandola nn ha piu reazione con l'esterno" o è in malafede, oppure un azionista degli impianti petrolchimici oppure è un disinformato. 

 

Domanda

Volevo sottoporti l'inci di questa tintura "naturale" definita "semi-permanente" di K Pour Karitè.
Aqua, Glycerin, Alcohol dénat., Benzyl alcohol, Aloe barbadensis leaf juice (Jus d'Aloe vera/ Aloe vera juice), Salvia officinalis (Hydrolat de Sauge/Sage) water, Citric acid, Basic yellow 57 (CI 12719), Basic brown 17 (CI 12251), Basic Blue 99 (CI 56059), Basic Red 76 (CI 12245), Hydroxyethylcellulose, Butyrospermum parkii (Oléine de Karité/Shea butter) oil, Hydroxypropyl guar hydroxypropyltrimonium chloride, Sunflower seed oleic polyglyceryl-6-esters, Aminomethyl Propanol, Parfum (Fragrance).

Risposta

Questo prodotto è un "riflessante". Vengono definiti così i prodotti che non tingono in modo permanente i capelli. Probabilmente è proprio il compromesso c he molte persone stanno cercando perché abbina a sostanze naturali anche dei coloranti veri e propri ma non così pericolosi come quelli usati nelle tinture ad ossidazione. Credo quindi che in un percorso dolce verso la sostenibilità, a prodotti come questi venga data una possibilità. Anche nella speranza che i formulatori di questo segmento di mercato, si diano da fare migliorando sempre più le performances.

Segue domanda

l'hennè con l'aggiunta di picramato (senza picramato i miei capelli non si tingono), non sia alla fine meno dannoso di questa tinta alternativa di cui tu dici che "....Probabilmente è proprio il compromesso che molte persone stanno cercando perché abbina a sostanze naturali anche dei coloranti veri e propri ma non così pericolosi come quelli usati nelle tinture ad ossidazione. Credo quindi che in un percorso dolce verso la sostenibilità, a prodotti come questi venga data una possibilità...", 
Considerando tra l'altro che, essendo un riflessante, dura pochi shampoo e quindi si è costretti a ripetere spesso l'applicazione, contro un hennè con picramato (al 2%) che dura veramente tanto e in più si possono allungare ulteriormente i tempi di tintura perchè coi capelli rossi la ricrescita dei bianchi si nota molto meno, rispetto ai capelli scuri.
In altre parole, tra i due, chi è il "più dannoso del reame"?

Risposta

Non so chi sia il più pericoloso del reame ma so anche che la cosmesi è quella cosa che "illudendo di togliere la cellulite, distruggere le smagliature, far sparire le rughe, (non parliamo di altre parti anatomiche che è meglio), fa bene alla TESTA" se questo è vero, ed io ne sono intimamente persuaso, tutto quello che fa bene all'anima rende veramente più belli. Per cui se il tuo cammino incontra il picramato e lo devi usare per non avere capelli bianchi di cui non accetti la comparsa, ebbene USALO!
Poi le cose vanno avanti e può essere che tu diventi ragionevole ed accetti di essere cenerina o escono altri rimedi naturali, chi può dirlo? Intanto vediamo di stare bene con noi stessi, eh? Che già di fatica se ne fa lo stesso.

 

Domanda

Che ne pensi  del cloruro di magnesio per scurire i capelli? Leggendo in rete pare funzioni, anche se con molta lentezza, nel senso che ci vogliono diversi giorni di applicazione costante per osservare i primi risultati,  io non l'ho ancora provato, anche perché non sono ancora riuscita a capire bene quale sia il dosaggio efficace in soluzione acquosa: Fabrizio, potresti darmi qualche dritta tu, per cortesia?

Risposta

Ma io NON ci credo che il magnesio cloruro abbia una qualsivoglia capacità colorante per i capelli. Oppure qualcuno me la deve spiegare per bene.

Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Poiché la discussione sull'olio di palma e sui suoi derivati è un tema ricorrente, abbiamo deciso di dare qualche numero su cui riflettere e discutere. Si tratta di un tema molto delicato, sul quale è...
read more