IT | EN
logo

rosacea

 

VISO

 

PELLE CON PROBLEMATICHE ROSACEA

 

Domanda

Vi chiedo un chiarimento perchè sono un pò confusa.  Un olio può essere ritenuto idratante? In un libro di cosmetologia consigliano un mix di vari tipi di oli (mandorle, germe di grano e vinaccioli) per una pelle secca che necessita di idratazione...e non ho ben capito, come può un prodotto che non contiene acqua essere idratante?
Io in genere lo uso sulla pelle bagnata oppure con gel di aloe
Potresti chiarirmi le idee?

Risposta

Ma attenzione anche alla funzione della parte oleosa o grassa. Se si forma uno stato lipidico sulla pelle, l'acqua che evapora trova un ostacolo insuperabile e quindi rimane lì ed idrata la pelle. Ma servono allora sostanze grasse filmanti e che impediscono, appunto, alla pelle di respirare. L'ideale, altrimenti non esisterebbero, sono le emulsioni tra olio e acqua.

Seguito della domanda

Scusa Fabrizio, ma non ho capito bene: se quindi sul momento io mischio, per esempio, due parti di olio e due parti di gel d'aloe posso metterlo sulla pelle del viso/corpo per nutrire (al posto di una crema) e anche sui capelli come impacco prima dello shampoo o non funziona?

Risposta

Funziona.

Seguito della domanda

Quindi sostanzialmente la differenza con una crema si riduce ad una preferenza puramente soggettiva o tecnicamente esiste ? Dopo anni di uso continuato di creme idratanti, anche di ottima provenienza ecobio, e la pelle del viso sistematicamente chiazzata da rossori e bollicine, ho deciso di utilizzare come idratante antirughe unicamente l'olio (di karité, di argan, di oliva, di vinacciolo, tutti biologici e spremuti a freddo) emulsionato con acqua distillata (o idrolato di hamamelis, ultimamente). Il risultato è spettacolare: la rosacea è pressoché scomparsa e l'aspetto della pelle è notevolmente migliorato, risultando assai più compatto e levigato. Evidentemente io sono proprio una 'da olio' e non 'da crema', a questo punto! 

 Risposta

“sono proprio una 'da olio' e non 'da crema' "
Beh già saperlo è una gran cosa e se il risultato, come dici tu è "spettacolare" ne siamo tutti felicissimi.

  

Domanda

Ho una pelle mista ed estremamente reattiva. Una rosacea diagnosticata, che però non c'è normalmente, ma si rivela solo in determinati momenti che ho scoperto essere anche legati a sostanze contenute nelle creme, ragion per cui sono alla ricerca di una buona crema ma non ne trovo

Risposta

Un'ottima crema, attenzione che finalmente lo dico, per ridurre le rughe, per rendere luminoso il viso è molto semplice e costa veramente poco. Bisogna sorridere! Quando si sorride i muscoli facciali si distendono e rendono il viso più liscio e dall'aspetto sano.
Non è una battuta, è proprio vero

 

 

 

Domanda

Vorrei parlare di questa sostanza "Bismuth chloride oxide", Bismuth Oxychloride o Ossicloruro di bismuto, insomma il CI 77163 che viene usato in molti prodotti di make up e che è permesso da Natrue e NON da icea-aiab. Ancora oggi la questione non sembra sia stata chiarita in modo esaustivo, almeno non per me.

Non mi trucco molto e nemmeno troppo spesso, ho sempre avuto la pelle sensibile, mi trovo molto bene ora con i detergenti e creme varie della Lavera, soprattutto la linea basis sensitiv. Qualche anno fa avevo usato un ombretto della linea make up di questa azienda (quando aveva ancora le confezioni grigie metallizzate) e in qualche ora le mie palpebre si erano infiammate diventando molto gonfie e arrossate con prurito, poi si erano spellate dopo qualche giorno, ovviamente ho accantonato l’idea di usarlo ancora pensando che fosse per il colorante verde dato dall’ossido di cromo a bollino rosso. Poi sono passata al make up Sante con un ombretto sui toni del marrone, con questo nessun problema, ora però non si trova più dalle mie parti e la settimana scorsa ho acquistato un nuovo ombretto Lavera con tonalità marroncine, senza il colorante verde e con questo inci:

Tricaprylin, Magnesium Stearate, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Trihydroxystearin, Hyrdogenated Lecithin, Argania Spinosa Kernel Oil*, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Theobroma (Cacao Cocoa) Seed Butter*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Hippophae Rhamnoides Fruit Extract*, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Vegetable Oil (Olus Oil), Camelina Sativa Seed Oil, Rosa Centifolia Flower Extract*, Malva Sylvestris (Mallow) Flower Extract*, Tilia Cordata Flower Extract*, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate, Alcohol*, Water (Aqua), Fragrance (Parfum)**, Limonene**, Benzyl Salicylate**, Linalool**, Geraniol**, Citral**, Citronellol**, Benzyl Alcohol**, [+/-Mica (CI 77019), Titanium Dioxide (77891), Iron Oxide (CI 77491), Iron Oxide (CI 77492), Iron Oxide (CI 77499), Bismuth Oxychloride (CI 77163), Carmine (75470), Tin Oxide (CI 77861), Silica, Calcium Aluminum Borosilicate]
* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oils

Devo dire che mi piace molto come colori, purtroppo ha il carmine e già solo per questo non credo che lo riacquisterei (è stata un’eccezione perché sembra che le marche eco-bio certificate non vogliano proprio toglierlo purtroppo), però martedì scorso dopo quattro ore che lo indossavo ho iniziato a sentirmi gli occhi caldi e un po’ pesanti, mi guardo allo specchio e noto che sono diventati tutti gonfi e raggrinziti, parlo delle palpebre, allora ho tolto via tutto con il latte detergente e poi ho sciacquato e a detta del dermatologo si tratta di una dermatite per la quale non ho potuto usare niente sugli occhi per una settimana, neanche la crema ed evitando il più possibile di bagnarli torneranno normali fra circa un’altra settimana, almeno da ieri non mi prudono più.
E’ tutta la mattina che cerco di capirci qualcosa perché i vegetali nell’inci non mi danno fastidio e neanche gli allergeni del profumo elencati, neanche gli ossidi di ferro che sono anche nel fondotinta che uso… sembra che possa essere purtroppo il CI 77163 che ho letto da problemi a molte altre donne con la pelle sensibile e allora mi chiedo: perché la Lavera che dichiara di aver formulato una linea make-up adatta per la pelle sensibile continua ad usare questo ingrediente?

Mi sento tradita perché ho scelto l’ombretto di questa azienda per la scritta che era stato testato dermatologicamente e con il controllo medico proprio sugli occhi, adatto anche ai portatori di lenti a contatto e mi sembrava una garanzia in più oltre al fatto di non avere il talco che io cerco sempre di evitare, scrivono pure che usano solo minerali naturali e poi scopro che questo bismuto ossicloruro pare non essere nemmeno così ecologico come decantano ma il risultato di una serie di raffinazioni e procedimenti vari di sintesi con altre sostanze che non so quanto facciano male anche all’ambiente... Di questa azienda mi piace molto che non faccia gli smalti proprio per essere coerente fino in fondo con la filosofia eco-bio e poi “mi cade” su questo colorante… sono spiazzata!

Ho letto che può essere irritante soprattutto per gli occhi e in caso di contatto con questi bisogna sciacquare abbondantemente e può dare fastidio ai polmoni con la polvere libera che può essere facilmente anche inalata (purtroppo c’è nella cipria in polvere della lavera), infine sembra che a lungo andare causi sensibilizzazione, ostruisca i pori e peggiori acne e rosacea, infatti lo stanno togliendo da molte marche di trucco minerale per le reazioni negative riscontrate da numerose acquirenti.

Ecco cercando sul web non si finirebbe mai di leggere di questa sostanza e non intendendomi di chimica chiedo gentilmente il parere di Fabrizio. 

Ho capito che è un ingrediente che costa poco, aderisce bene alla pelle e dona lucentezza, la lavera dice di usarlo non come riempitivo ma solo per l’effetto luce però i miei occhi non lo gradiscono affatto, mi chiedo pure se dato che deriva da piombo e rame, viene trattato con acidi e poi con cloro e sciacquato (stavo leggendo tutta una serie di metodi per ottenerlo, chiedo scusa per la descrizione approssimativa) non possa essere che magari qualche residuo rimanga e sia quello a dare fastidio alla pelle sensibile.

Per me rimane un mistero il motivo per il quale la Natrue ancora lo permetta vista la mia esperienza e non solo la mia purtroppo . Io ero fiduciosa per il doppio verde ma mi sono dovuta ricredere, per la mia pelle è sicuramente un rosso e chiedo a Fabrizio se forse non sia da rivalutare a giallo per via di tutte le esperienze negative che si leggono a riguardo anche perché pare stiano aumentando negli ultimi tempi. Vorrei che la Lavera, che mi piace così tanto per il resto della linea di creme ecc. e per la varietà di colori del make up che però mio malgrado non fa per la mia pelle, togliesse una volta per tutte questo ingrediente (che si può sostituire benissimo con altro e la benecos lo dimostra con la sua linea alla moda “senza” questo colorante potenzialmente irritante) e che sia pensata davvero per la pelle sensibile, eliminando quindi maggiormente il rischio di irritazione levando il CI 77163. Al momento per me, a differenza di quanto pubblicizzano, non stanno mettendo nella linea make-up la stessa cura e attenzione che ritrovo invece in quella per la loro cura quotidiana della pelle sensibile.

 Nei trucchi della lavera (anche perché ho controllato e le poche tonalità che producono senza il CI 77163 si contano nelle dita di una mano, a parte mascara ed eyeliner solo pochi ombretti singoli e marroncini, c’è un solo rossetto e un solo lucidalabbra e non c’è dico, un unico fard che non lo abbia e si trova anche abbastanza in alto nell’inci che anche volendo accontentarsi con quel poco che c’è non ci si può comunque fare un trucco completo.

Ho mandato una email alla Lavera sulla questione e per completezza devo dire che in seguito la Lavera lo ha fatto un fard senza il Bismuth Oxychloride nella linea Edgy Vibes, è di un colore che mi sta anche bene.
Credo che le nostre email e le nostre scelte quotidiane abbiano un impatto sempre più rilevante nel mondo che ci circonda quindi continuiamo ad esprimerci per creare/avere veramente quello che vogliamo in modo che i cosmetici possano essere più rispondenti alle nostre effettive esigenze.

Risposta

Io concordo completamente con te e anche l'atteggiamento che hai avuto ed hai in questa vicenda. Credo infine che questa frase: "Credo che le nostre email e le nostre scelte quotidiane abbiano un impatto sempre più rilevante nel mondo che ci circonda quindi continuiamo ad esprimerci per creare/avere veramente quello che vogliamo in modo che i cosmetici possano essere più rispondenti alle nostre effettive esigenze" sia assolutamente vera e dovrebbe tirarci su il morale ogni volta che ci sentiamo stanchi di lottare. Grazie

 

Domanda

Mi piacerebbe avere info su questo OCTADECENEDIOIC ACID... cos'è? Come si bollina?

Risposta

l OCTADECENEDIOIC ACID è uno sbiancante della pelle. Quindi funziona bene in caso di rosacea. Mentre sospetto che nell'acne abbia solo un effetto appunto sbiancante che fa sembrare la pelle meno maculata. Ma non ho approfondito la cosa.
Siccome la struttura della sostanza è lineare c'è da aspettarsi una buona biodegradabilità. Altri dati disponibili non ce ne sono e quindi concluderei con un bel giallo non per partito preso ma per mancanza di informazioni.

  

Domanda

Ieri sono stata dalla dermatologa per un problema di pelle arrossata con sfoghetti...
Mi ha detto che si tratta di rosacea, mi ha prescritto un antibiotico per via orale, come crema viso mi ha detto di continuare con la pasta all'ossido di zinco e poi mi ha detto di usare il fondotinta liquido per proteggere la pelle dai raggi solari e dagli agenti esterni...  non ho piu fondo tinta .. Eliminati proprio per evitare che lo sfogo peggiori...
E poi una marca che mi ha consigliato lei è bello sintetico e carico di schifezze... 
Che faccio? Ne scelgo uno bio? Seguo lei? O non ne uso proprio?

Risposta

L'idea di proteggere dai raggi solari non mi sembra peregrina. Un buon fondotinta eco bio o anche un leggero strato di crema solare può fare la sua parte.

Seguito della domanda

Ma se provassi a farmelo a casa ?
sono ormai molto restia verso i fondotinta... 
mi è venuta l'idea di provare a fare una miscela con la mia crema all'ossido di zinco e un fondotinta, rimasto li da tempo, in polvere minerale... secondo te potrebbe andare bene lo stesso? 

ti posto gli inci dei due prodotti che andrei a mescolare:
Fitocose pasta all'acqua e ossido di zinco
Glycerin*- Aqua - Helianthus annuus seed oil*- Zinc oxide (CI 77947) - Cetearyl alcohol - Cetearyl glucoside - Allantoin - Xanthan gum - Capryloyl glycine - Sodium dehydroacetate - Rosmarinus officinalis extract - Brassica napus seed oil - Sodium Phytate - Profumo** 
*da coltivazione agricola biologica

fondotinta minerale Neve Cosmetic
Mica (C.I. 77019), Zinc Oxide (C.I. 77947), Iron Oxides (C.I. 77492 - C.I. 77491 - C.I. 77499), Titanium Dioxide (C.I. 77891). 

se dovesse risultare pastoso pensavo di aggiungere una goccia una di olio di argan...

Che ne dici ?

Risposta

Prova che va bene.

Seguito della domanda

Allora ho provato l'intruglio, funziona.. va bene
ho mescolato una noce di crema all'ossido di zinco e un pò di fondotinta minerale in polvere.. non c'è stato bisogno del'argan.. buon risultato perchè la pelle è rimasta protetta e luminosa.. 
l'unico neo è che in questo modo copro totalmente il mio colore rosa naturale che mi piace tanto.. nel senso che non sono abituata a coprirmi...
però cmq ho messo pochissimo fondotinta, non molto scuro e poi è molto fine e impalpabile... per ora continuo così..  

Risposta

"però cmq ho messo pochissimo fondotinta"
Mettine ancora meno fino a quando il prodotto diventi quasi translucido cioè lasci intravvedere il tuo colorito naturale. Dopo un paio di tentativi ci riuscirai.

  

Domanda

Hanno diagnosticato la rosacea a mia madre, sta utilizzando costantemente  crema al metronidazolo e inizialmente le avevano anche prescritto un cosmetico specifico da farmacia con spf 30 (Hydralen crema e latte detergente), vorrebbe  passare a prodotti eco bio per mitigare gli effetti della patologia sulle sue guance martoriate quali rossore, calore, bruciore, estrema secchezza etc...

Al momento sto considerando prodotti per bambini, pensando che la loro pelle sia delicata, con poche difese, sensibile agli agenti esterni e soggetta a irritazioni ma sto anche cercando di capire se le formulazioni con alcool potrebbero rivelarsi controproducenti e se sia meglio una crema protettiva/idratante semplice oppure una più impermeabilizzante con ossido di zinco, oppure ancora una crema specifica per rossori.

Come creme semplici ho trovato queste:

Eco Cosmetics Crema Viso Baby Protezione e cura per la pelle delicata del bambino (Idratante profondo, Piacevole fragranza delicata, Contro il freddo e il vento) Aqua, Punica Granatum Extract *, Hippophae Rhamnoides Leaf Extract *, Olea Europaea Oil *, Caprylic/Capric Triglyceride, Lecithin , Glyceryl Stearate , Sorbitol, Butyrospermum Parkii Butter *, Hydrogenated Coco Glycerides, Glycerin, Simmondsia Chinensis Oil *, Glyceryl Stearate Citrate, Macadamia Ternifolia Oil, Prunus Armeniaca Kernel Oil *, Oenothera Biennis Extract *, Hippophae Rhamnoides Oil *, Xanthan Gum, Tocopherol, Parfum

Lavera Baby & Kinder Neutral Crema Viso & Corpo (Protegge dalla disidratazione, Fornisce preziosa idratazione, Protezione intensiva, Senza profumi, coloranti e conservanti)
Water (Aqua), Glycine Soja (Soybean) Oil*, Glycerin, Alcohol*, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Cetyl Alcohol, Cetearyl Alcohol, Helianthus Annuus Hybrid Oil*, Glyceryl Stearate Citrate, Oenothera Biennis (Evening Primrose) Oil*, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Xanthan Gum, Brassica Campestris (Rapeseed) Sterols, Potassium Cetyl Phosphate, Glyceryl Oleate, Rhus Verniciflua Peel Wax, Hydrogenated Castor Oil, Hydrogenated Vegetable Oil, Tocopheryl Acetate, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Ascorbyl Palmitate 

Weleda Crema Viso Malva Bianca Per i bambini & la pelle altamente sensibile (Adatto anche per la dermatite atopica, Priva di profumo, Effetto calmante) Mhhhhhn questa è quella fra le 3 che mi convince meno, ma potrei sbagliarmi. Water (Aqua), Cocos Nucifera (Coconut) Oil, Sesamum Indicum (Sesame) Seed Oil, Glycerin, Alcohol, Prunus Amygdalus Dulcis (Sweet Almond) Oil, Beeswax (Cera Alba), Cetearyl Glucoside, Glyceryl Stearate SE, Borago Officinalis Seed Oil, Carthamus Tinctorius (Safflower) Seed Oil, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil Unsaponifiables, Hydrogenated Coco-Glycerides, Althaea Officinalis Root Extract, Viola Tricolor Extract, Xanthan Gum, Lactic Acid, Glyceryl Caprylate.

Ma poi,  quando si spalma la crema antibiotica sia meglio evitare di "coprirla" con un'altra crema? Cioè se questo ragionamento filasse le consiglierei di usarla prima di coricarsi (il dermatologo non ha specificato queste cose e lei non le ha chieste, io trovo fondamentale conoscere i corretti passaggi!)
E ancora, essendo indispensabile durante l'esposizione al sole una crema con SPF, va applicata anche quella da sola o sopra a una crema idratante? Avevo addocchiato queste 2  ma per la rosacea possono andar bene o devo completamente escludere profumi etc?

Eco Baby & Kids Crema Solare SPF 50+
 TITANIUM DIOXIDE (opacizzante)
 POLYGLYCERYL-2 DIPOLYHYDROXYSTEARATE
 POLYGLYCERYL-3 DIISOSTEARATE (emulsionante)
 CAPRYLIC/ CAPRIC TRIGLYCERIDE
 AQUA (solvente)
 GLYCINE SOJA OIL (vegetale / emolliente)
 BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER (Vegetale/emolliente)
 GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
 OLEA EUROPAEA FRUIT OIL (emolliente / solvente / vegetale)
 OLEA EUROPAEA LEAF EXTRACT
 PUNICA GRANATUM EXTRACT
 GLYCERYL OLEATE (emolliente / emulsionante)
 CANOLA OIL
 HIPPOPHAE RHAMNOIDES OIL
 ROSA MOSCHATA OIL
 ORYZA SATIVA BRAN OIL
 MICA (opacizzante)
 GLYCYRRHIZA GLABRA EXTRACT (vegetale)
 SIMMONDSIA CHINENSIS OIL (abrasivo / emolliente)
 MAGNESIUM SULFATE (viscosizzante)
 OENOTHERA BIENNIS OIL
 LECITHIN (antistatico / emolliente / emulsionante)
 MACADAMIA TERNIFOLIA OIL
 TOCOPHEROL (antiossidante)
 BISABOLOL (additivo)
 TOCOPHERYL ACETATE (antiossidante)
 STEARIC ACID (emulsionante / stabilizzante emulsioni)
 ALUMINIUM HYDROXIDE
 PARFUM

Crema Solare Baby & Kids SPF 45:
 AQUA (solvente)
 GLYCINE SOJA OIL (vegetale / emolliente) GLYCINE SOJA OIL [/color] (vegetale / emolliente)
 TITANIUM DIOXIDE (opacizzante)
 CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE (emolliente / solvente)
 POLYGLYCERYL-3 RICIONOLEATE
 GLYCERYL OLEATE (emolliente / emulsionante)
 BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER (Vegetale/emolliente)
 GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente)
 PUNICA GRANATUM EXTRACT
 HIPPOPHAE RHAMNOIDES EXTRACT
 OLEA EUROPAEA LEAF EXTRACT
 OLEA EUROPAEA OIL (emolliente / solvente / vegetale)
 SIMMONDSIA CHINENSIS OIL (abrasivo / emolliente)
 OENOTHERA BIENNIS EXTRACT
 HIPPOPHAE RHAMNOIDES OIL
 ORIZA SATIVA BRAN OIL
 GLYCYRRHIZA GLABRA EXTRACT (vegetale)
 MICA (opacizzante)
 TOCOPHEROL (antiossidante)
 MACADAMIA TERNIFOLIA OIL
 PARFUM


Dulcis in fundo, posto l'INCI delle creme antirossori:

Bioturm Crema Viso Anti-Rossori Nr.48 (Lenisce la pelle, Allevia i rossori, Riduce lo stress, Aiuta contro la rosacea, Senza fragranze: ideale per gli allergici)
Aqua, Glycerin, Alcohol, Distarch Phosphate, Helianthus Annuus Hybrid Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Squalane, Cetearyl Alkohol, Glyceryl Stearate Citrate, Polyglyceryl-3 Stearate, Acacia Decurrens/Jojoba/Sunflower Seed Wax/Polyglyceryl-3 Esters, Cetyl Palmitate, Butyrospermum Parkii Butter, Porphyridium Cruentum Culture Conditioned Media, Tiliroside, Lac, Leuconostoc/Radish Root Extract Ferment Filtrate, Lonicera Caprifolium Flower Extract, Lonicera Japonica Flower Extract, Populus Tremuloides Bark Extract, Sodium Hyaluronate, Sorbitol, Palmitic Acid, Stearic Acid, Helianthus Annuus Seed Oil, Tocopheryl Acetate, Xanthan Gum, Tocopherol, Citric Acid, Oryzanol, Gluconolactone

Bjobj Crema Viso Pelle Delicata & Arrossata, Couperose (Nutre e protegge, Pelle morbida e luminosa, Senza profumo)

 aqua (water), caprylic/capric triglyceride, cetearyl alcohol, glycerin, butyrospermum parkii butter, cetearyl olivate, sorbitan olivate, triticum vulgare germ oil, cetyl palmitate, sorbitan palmitate, tocopherol, argania spinosa kernel oil, oryzanol, vaccinium myrtillus fruit extract, benzyl alcohol, sodium benzoate, potassium sorbate, lactic acid.

Spero di riuscire a sciogliere qualche nodo in proposito al miglioramento degli effetti di questa patologia attraverso la cosmesi eco-bio.
Riuscire a formularle una corretta routine giornaliera sarebbe veramente fantastico, visto e considerato anche che ultimamente sta usando prodotti piuttosto approssimativi.

Risposta

Le creme viso direi la prima e la terza. La seconda conservata con etanolo non mi sembra una grande idea.
" confermate che quando si spalma la crema antibiotica sia meglio evitare di "coprirla" con un'altra crema?" assolutamente sì! Il farmaco non deve essere "disturbato" e chissà inattivato da altre sostanze.
Dei solari hai già detto tutto tu, cioè vanno bene entrambi.
I due prodotti specifici invece vanno bene tutti e due ma sono completamente diversi. La prima è una crema pesante del tipo W/O quindi idrorepellente e molto ricca. La seconda invece è una crema leggera del tipo O/W, si spalma bene ed è poco grassa. Quindi dipende dall'uso che la genitrice ne deve fare. In caso di molto freddo, ad esempio non esisterei ad usare la prima, in estate la seconda (ma al mare tornerei alla prima).

Seguito della domanda

Le creme solari baby sopra citate in effetti sono buone ma anche impermeabilizzanti e quindi poco adatte alla città e molto da spiaggia.
Codesta lozione (stessa marca) potrebbe invece essere più idonea a un utilizzo quotidiano?

ECO-Cosmetics Lozione Solare Senza Profumo SPF30 - Protezione solare per pelli molto sensibili & bambini
Aqua, Titanium Dioxide, Caprylic/Capric Triglyceride, Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Glycine Soja Oil, Butyrospermum Parkii Butter, Glycerin, Olea Europaea Fruit Oil, Pongamia Glabra Seed Oil, Glyceryl Oleate, Tricaprylin, Canola Oil, Simmondsia Chinensis Oil, Hippophae Rhamnoides Oil, Oenothera Biennis Oil, Oryza Sativa Bran Oil, Tocopherol, Macadamia Ternifolia Oil, Bisabolol, Lecithin, Mica, Tocopheryl Acetate, Stearic Acid, Magnesium Sulfate, Alumina (Corundum), Dipotassium Glycyrrhizate


Riscontro una carenza generale di creme con SPF utilizzabili al di fuori di mare e montagna; ne ho vista una specifica per viso (e antiage) ma ha SPF 15 e mi sembra pochino per un problema come la rosacea.
Il gel non mi convince , quelle denominate creme sono quelle che tendenzialmente hanno effetto mastice (gradito al mare sicuramente, ma inutilizzabili per la vita di tutti i giorni), che siano le lozioni una valida opzione?
Ho cercato in rete di reperire foto o recensioni per capirne meglio consistenza, coprenza etc... ma non ho trovato risposte.

Risposta

L'unica cosa che posso dire è che hai ragione su tutta la linea ma non ho info da darti. Serve continuare la ricerca.

Seguito della domanda
Per mamma con rosacea alla fine ho preso questa crema, considerando anche che stiamo andando incontro all'estate.
:Bjobj Crema Viso Pelle Delicata & Arrossata, Couperose
 aqua (water), caprylic/capric triglyceride, cetearyl alcohol, glycerin, butyrospermum parkii butter, cetearyl olivate, sorbitan olivate, triticum vulgare germ oil, cetyl palmitate, sorbitan palmitate, tocopherol, argania spinosa kernel oil, oryzanol, vaccinium myrtillus fruit extract, benzyl alcohol, sodium benzoate, potassium sorbate, lactic acid.

E si sta trovando bene, è completamente priva di profumo, crea uno strato protettivo ma non unge.
Non fa miracoli sui rossori (che in diversi momenti della giornata aumentano o diminuiscono a seconda di non si sa quali fattori) ma come prima crema eco-bio per il suo specifico problema le ha tolto se non altro l'enorme secchezza e la pelle risulta davvero più liscia.

Invece per quanto riguarda la lozione solare da mettere sempre sul viso quotidianamente  ho optato per questa protezione 50, in assenza di creme specifiche viso SPF 50 con filtri totalmente fisici.

ECO-Cosmetics Lozione Solare Senza Profumo SPF50 - Protezione solare per pelli molto sensibili & bambini
Titanium Dioxide, Caprylic/Capric Triglyceride, Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Aqua, Glycine Soja Oil*, Butyrospermum Parkii Butter*, Glycerin, Olea Europaea Fruit Oil*, Pongamia Glabra Seed Oil*, Glyceryl Oleate, Tricaprylin, Canola Oil, Hippophae Rhamnoides Oil*, Simmondsia Chinensis Oil*, Macadamia Ternifolia Oil, Oryza Sativa Bran Oil, Oenothera Biennis Oil*, Tocopherol, Bisabolol Mica, Lecithin, Stearic Acid, Tocopheryl Acetate, Magnesium Sulfate, Alumina (Corundum), Dipotassium Glycyrrhizate

La sto usando anche io e ci stiamo trovando bene, fa un poco poco di resistenza a spalmarla (e mi conforta) ma non sbianca una volta stesa (il biossido di titanio è micro) spero non sia un problema l'assenza di ossido di zinco, voi che dite? La formulazione non mi sembrava malaccio :\
Ma per la crema solare con filtri fisici vale la stessa regola di quella antibiotica o si può applicare sopra a un'altra crema specifica?

A tal proposito volevo chiedere, per mitigare i rossori e la secchezza nei momenti peggiori posso farle usare in tutta tranquillità questa crema con ossido di zinco o è meglio evitare e magari optare per un balsamo/unguento con olio di cumino nero o nessuno di questi?

WELEDA-Calendula -Crema protettiva inci:

Water, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Sesamum Indicum Seed Oil, Zinc Oxide, Beeswax, Lanolin, Glyceryl Linoleate, Hectorite, Calendula Officinalis Flower Extract, Chamomilla Recutita Flower Extract, Fragrance, Limonene, Linalool, Benzyl Benzoate, Benzyl Salicylate, Geraniol

La routine quotidiana (annesso latte detergente neutro) l'abbiamo azzeccata (la lozione solare vedremo), ora manca solo un "primo soccorso" e siamo a posto.
Risposta

Per quel che riguarda la compatibilità tra la crema antibiotica e queste qui, non ci sono problemi di sorta. Mettila prima o mettila dopo funzioneranno entrambe come si deve.

Seguito della domanda

Sebbene sia estate, la crema prescelta è buona ma un po' troppo soft per la sua pelle del viso che a suo dire non suda.
E io ne ho adocchiate altre che prima non avevo notato, visto e considerato anche che si tratta di creme non proprio low-cost potresti aiutarmi a capire per quale/quali di esse valga la pena investire?
Partiamo con la più costosa - 25,89€ x 50ml.
Delicata per la pelle sensibile e con couperose
Crema viso lenitiva alla Peonia-Maternatura
Aqua [Water], Glyceryl stearate, Dicaprylyl ether, Propanediol, Squalane. Potassium olivoyl hydrolyzed oat protein, Cetearyl alcohol, Argania spinosa kernel oil (*), Linum usitatissimum (Linseed) seed oil (*), Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil (*), Paeonia officinalis flower extract, Olea europaea (Olive) fruit oil, Copaifera officinalis (Balsam copaiba) resin, Centaurea cyanus flower extract (*), Helichrysum italicum extract (*), Melissa officinalis leaf extract (*), Passiflora incarnata flower extract (*), Rubus idaeus (Raspberry) fruit extract (*), Palmitoyl hydrolyzed wheat protein, Potassium cocoyl hydrolyzed wheat protein, Glycyrrhetinic acid, Allantoin, Benzyl alcohol, Glyceryl oleate, Ethylhexylglycerin, Phenethyl alcohol, Glycerin, Xanthan gum, Parfum [Fragrance], Benzoic acid, Dehydroacetic acid, Lecithin, Lactic acid, Sodium phytate, Tocopherol, Panthenol, Ascorbyl palmitate, Citric acid.

La via di mezzo- 21,80€ x 50ml, troppo leggera per una persona che cerca "qualcosa di più" vero?
Crema Eudermica Alkemilla

 Aqua [Water], Dicaprylyl ether, Glyceryl stearate citrate, Cetearyl alcohol, Decyl oleate, Propanediol, Glyceryl caprylate, Cetyl alcohol, Cetyl palmitate, Ethylhexyl palmitate, Helianthus annuus (Sunflower) seed oil (*), Squalane, Theobroma cacao (Cocoa) seed butter (*), Arnica montana flower extract (*), Calendula officinalis flower extract (*), Centaurea cyanus flower extract (*), Chamomilla recutita extract (*), Harpagophytum procumbens root extract (*), Codium fragile extract, Sorbitan palmitate, Sorbitan olivate, Tocopherol, Sodium hyaluronate, Benzyl alcohol, Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Xanthan gum, Glycerin, Parfum [Fragrance], Lactic acid.

La più strong (A/O) - 17,79€ x 50ml
Emulsione delicata per la pelle arrossata e con couperose BIOEARTH Aloe Base Crema C3

 Aqua, caprylic/capric triglyceride, polyglyceryl-3 diisostearate, glycerin, vitis vinifera seed oil, tilia cordata flower extract*, beeswax, sim- mondsia chinensis seed oil*, aloe barbadensis leaf*, chamomilla recutita flower extract*, helichrysum angustifolium flower extract*, magne- sium sulphate, alcool, potassium sorbate.

Un'ultima cosa...
Fabrizio Zago ha scritto:Per quel che riguarda la compatibilità tra la crema antibiotica e queste qui, non ci sono problemi di sorta. Mettila prima o mettila dopo funzioneranno entrambe come si deve.

Quali intendevi Fabrizio?
La solare o quella viso per tutti i giorni?

Risposta

Intendevo entrambe. A me piace l'ultima crema che, finalmente, non propone una svalangata di estratti vegetali.

 

Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Poiché la discussione sull'olio di palma e sui suoi derivati è un tema ricorrente, abbiamo deciso di dare qualche numero su cui riflettere e discutere. Si tratta di un tema molto delicato, sul quale è...
read more