IT | EN
logo

Profumi

PROFUMI – ACQUA DI PROFUMO

 

 

DOMANDA

Acqua di profumo d'erboristeria definita "naturale"
Aqua (water), Parfum (fragrance), Peg-40 hydrogenated castor oil, Propylene glycol, Ppg-26-buteth-26, Glycerin, Imidazolidinyl urea, Phenoxyethanol, Disodium edta, Methylparaben, Ethylparaben, Butylparaben, Propylparaben

Profumo di profumeria NON spacciato per "naturale"

benzyl salicylate, hydroxycitronellal, ethylhexyl methoxycinnamate, alpha isomethyl ionone, butyl methoxydibenzoylmethane, butylene glycol dicaprylate/dicaprate, hexyl cinnamal, benzyl benzoate

Volevo sapere se sono tanto male...
Grazie e buongiorno.

RISPOSTA

Si sono tanto male entrambi ma il secondo, quello non definito come naturale, è decisamente migliore di quello definito come naturale.
Seguito DOMANDA

Grazie Frabrizio, in effetti mi era venuto questo dubbio...Incredibile!


DOMANDA

Vorrei sottoporti questi due INCI Fabrizio, sono entrambi d'erboristeria, rispettivamente Nature's e Montalto, che mi dici? Grazia mille.

INCI: lcohol denat, parfum/fragrance, aqua/water, benzyl salicylate, Umonene, linalool, hydroxycitronellal, hexyl, cinnamal, geraniol, cinnamylalcohol, alpha isomethyl ionone, citronellol, eugenol, citral, coumarin, benzyl alcohol.

Ingredienti/Ingredients: prunus amygdalus dulcis (sweet almond) seed oil?, octyldodecanol, parfum?, coconut alkanes, coco-caprylate/caprate, simmondsia chinensis (jojoba) seed oil?, rosmarinus officinalis (rosemary) extract, canola oil, limonene, linalool, citral (? da agricoltura biologica, ? the parfum contain:citrus aurantium bergamia oil)

RISPOSTA

Il primo è un compendio di allergeni. Il secondo meno ma non è un olio profumato. Non hanno la stessa funzione né lo stesso uso.
Seguito DOMANDA

Quindi da mettere giusto sui tessuti come a volte consigli?

RISPOSTA

Quello con alcol sì! quello oleoso cioè il secondo no!

DOMANDA

Ho trovato la ricetta per fare un'acqua da toeletta che recita così:
"Lasciare in infusione per 3 settimane in un litro di alcool a 60 gradi circa 70/80 g di fiori di lavanda."
Se usassi al posto dei fiori l'olio essenziale di lavanda sarebbe lo stesso? e quanti o.e. dovrei calcolare?
Perchè l'alcool proprio a 60 gradi? con cosa potrei sostituirlo?

RISPOSTA

Se usassi al posto dei fiori l'olio essenziale di lavanda sarebbe lo stesso? e quanti o.e. dovrei calcolare? Dipende da quanto intenso vuoi che sia il profumo e poi servirebbe sapere anche la qualità dell' OE. Insomma devi provarsi. In tutti i casi non serve attendere tre settimane, sciogli gli OE nell'alcol ed è pronto subito (se aspetti qualche giorno è meglio perché cala l'odore di alcol).

Perchè l'alcool proprio a 60 gradi? con cosa potrei sostituirlo?
L'alcol va bene anche a 80 gradi, dipende dal tipo di profumo che vuoi fare:

esprit de parfum: 85% di etanolo e 15% di Olio essenziale
eau de toilette: 80% etanolo 8-10% di Olio essenziale
Acqua di Colonia: 50-60% etanolo 4-6% di Olio Essenziale
Dopobarba: 40 - 45% etanolo 2-4% di lio Essenziale.

Ovviamente sono percentuali assolutamente indicative e, ripeto, dipende dal tipo e qualità di olio essenziale. Infine non capisco perché si dovrebbe sostituire l'alcol.

Seguito DOMANDA

l'alcol vorrei sostituirlo con la vodka...
scusami, non sono molto brava con la matematica...quindi quante gtt di o.e dovrei mettere??

RISPOSTA

Nessun OE andrebbe messo direttamente sulla pelle ma quello di rosa è il meno peggio che io conosca o meglio dire, tra i meno peggio.

 

 

DOMANDA

Ti sottopongo un prodotto che è parte di una serie di prodotti denominati “I 7 Oli delle Meraviglie” e questo in particolare sulla confezione viene identificato come “Olio profumato Oliva e Zucca”.

Che ne dici di questi ingredienti?
Helianthus Annuus Seed Oil (Helianthus Annuus (sunflower) Seed Oil)bio, Olea Europaea Oil (Olive (Olea Europaea) Oil) bio, Curcubita Pepo Seed Oil bio, Linum Usitatissimum Oil bio, Caprylic/capric Triglyceride, Parfum (fragrance), Punica Granatum Seed Oil (pomegranate(Punica Granatum) Extract)bio, Vitis Vinifera Seed Oil (Vitis Vinifera (Grape) Seed Oil), Oenothera Biennis Oil (Evening Primrose (Oenothera Biennis) Extract), Gossypium Herbaceum Seed Oil, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, Linalool, Citral, Eugenol, Limonene, Citronellol, Lecithin, Geraniol, Benzyl Benzoate, Benzyl Salicylate, Farnesol.
RISPOSTA

Bio? E secondo quale schema? Una autocertificazione?
Ci sono, in questo olio, dei componenti bio ma anche degli altri supersintetici come il profumo e ben 9 allergeni !!!!!
Traduzione: prendo degli oli economici (olio di girasole) ci metto una gran quantità di profumo di sintesi ed il gioco è fatto. Questo è l'opposto di quello che diciamo qui.
Seguito DOMANDA

Il prodotto è certificato bio dall'ente autorizzato CCPB, essendo un prodotto certificato biologico DEVO fidarmi che sia così. Quale o quali ingredienti ti fa invece ritenere che il prodotto non possa essere definito biologico?
Comunque sia la mia domanda era invece sulla qualitá degli ingredienti, e se non ho capito male, Il tuo parere è che c'è troppo profumo sintetico e troppi allergeni, giusto?

RISPOSTA

Il mio parere è che il fatto che un prodotto, fatto così male, possa avere la certificazione CCPB può significare solo due cose: o questa certificazione non vale nulla oppure che abbiamo un concetto del "BIO" completamente diverso.
Per prima cosa ti dimostrerò che una certificazione CCPB non è il massimo: fino ad un paio d'anni fa infatti il CCPB certificava prodotti di detergenza della Almacabio con la presenza di Sodium hydroxymethyl glycinate cioè di un notissimo cessore di formaldeide (Parere SCCNFP 587/02 punto 5.1). Se un Ente di certificazione commette degli errori simili (o si fa fregare dal fabbricante) non vedo perché, come dici tu, "devo credergli". Io non credo a nulla se non mi viene dimostrato e qui l'unica cosa evidente è che c'è molta strada da fare per raggiungere un minimo di credibilità.
Adesso che risulta evidente che non si deve credere a nulla, voglio motivare anche il fatto che si tratta di un prodotto di bassa qualità. In realtà questo prodotto, come già detto, è un insieme di sostanze grasse la cui componente principale è il comunissimo e molto economico olio di Girasole e di Oliva. Poi ci sono una grande quantità di altri derivati vegetali. Quanto ce ne sarà di ognuno? Visto che sono così numerosi direi molto poco ed allora quale azione cosmetica possono fare? La risposta è nessuna! Ma l'aver introdotto molti vegetali, purtroppo, fa aumentare il rischio di allergie e questo non va bene.
Infine la scelta del profumo sintetico non è condivisibile oppure lo sarebbe, tirandolo per i capelli, se almeno non si adottasse un profumo sintetico e PIENO zeppo di allergeni.
In definitiva questo prodotto qui può anche avere il bollino Bio ma se solo esce dall'Italia viene immediatamente bloccato.
Il giudizio di questo forum quindi è negativo.
RISPOSTA

Ok, ora è tutto chiaro

Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Elena è rimasta colpita dalla prima parte della nostra discussione sull'Olio di Palma e sulle problematiche inerenti. Ha deciso di dare il suo contributo e di questo la ringraziamo. Eccolo:   Olio di ...
read more