IT | EN
logo

enzimi

ENZIMI

 

Domanda
mi pare di aver capito che un detersivo che ha enzimi è più efficace di uno senza, è giusto?

Risposta
Sì, gli enzimi sono come il turbo per una automobile.

Domanda

Come riconoscere detersivi con enzimi?

Risposta

Ma è semplicissimo sapere se (e quali eventualmente) enzimi le ditte ci mettono basta andare nel sito chiaramente indicato in etichetta e leggere la formulazione. I nomi più comuni di enzimi sono questi:
Proteasi
Amilasi
Mannanase
Cellulase
Lipase

 

Domanda

Se uso un detersivo con enzimi, meglio evitare di aggiungere subito la gentile altrimenti verrebbero degradati visto che sono sensibili agli ossidanti?

Risposta
Giusto!

 

Domanda

sono dell'avviso che gli enzimi sono da evitare in quanto hanno un potere elevato di provocare allergie , e per quanto ne sappia , sono proibiti negli USA . Ma anche tu in un video hai parlato di queste allergie provocate dagli enzimi

Risposta

Gli enzimi vanno benissimo e solo se i capi vengono risciacquati male e lavati a temperature basse, esiste il rischio di allergie. Ma basta usare una soluzione di acido citrico al posto dell'ammorbidente per neutralizzare non solo l'alcalinità sui tessuti ma anche gli enzimi eventualmente presenti.

Gli enzimi sono invece il toccasana per un'azione di lavaggio moderna ed a bassa temperatura.
Chi poi ha sostenuto che gli enzimi sono "potenzialmente allergizzanti" dovrebbe rivedersi alcuni libri di chimica (o meglio di biochimica) perché questa affermazione è vera solo per il fabbricante che li manipola (e dovrebbe farlo adottando gli opportuni sistemi di protezione) ma non per il consumatore finale perché di enzimi dopo il lavaggio non ce ne sono più.

 

Domanda

Sto appunto usando un eco-detersivo contenente enzimi. Lo metto direttamente nel cestello,in quanto in polvere ed avvio il programma piu' lungo a 40 gradi. Mi chiedevo,dato che prima che si scaldi l'acqua passa un po' di tempo,certamente mezz'ora,se gli enzimi hanno il tempo di agire in maniera ottimale,e comunque se l'azione meccanica del cestello non li inibisca subito,di conseguenza se sia comunque meglio mettere in pausa per un po'

Risposta

L'azione meccanica non "rovina" assolutamente gli enzimi. Le cose che li disturbano molto sono: pH elevato, temperatura elevata e presenza di forti ossidanti (Candeggine varie). Il fatto che la macchina stia ferma una mezzoretta prima di dare il via alle danze è un'ottima cosa e fornisce il massimo possibile di prestazione. Insomma meglio di così non si potrebbe fare.

 

Domanda

mia mamma ha comprato la polvere per lavatrice Vivi Verde Coop (ecolabel) che contiene
anche gli enzimi (proteasi, lipasi, cellulasi, glicosidasi).
Trattandosi di una polvere, mia mamma vorrebbe lavare ad alte temperature (almeno a 50 gradi),ma non sa se va bene a causa della presenza degli enzimi.Tu a quale temperatura consiglieresti di lavare con questa polvere?

Risposta

tua mamma può lavare a qualsiasi temperatura. Occorre però sapere che gli enzimi si disattivano oltre certe temperature e non funzionano più. L'ideale quindi sarebbe accendere la lavatrice fino a quando ha caricato tutta l'acqua e poi spegnerla per una ventina di minuti, in questo modo gli enzimi hanno tutto il tempo di fare il loro lavoro. Poi si riprende e si lava perfettamente. Anche usando meno detersivo di quanto indicato.

 

Domanda

c'è qualche esperto che può confermare o smentire che usare detersivi con enzimi per lavare pannolini lavabili in tessuti naturali ( bambù compreso) li danneggiano?

Risposta

Qualsiasi fibra naturale come il bambù ma anche il cotone, la seta eccetera, possono perdere tono e consistenza se vengono lavati con detersivi ricchi di un enzima particolare che si chiama "Cellulase". Il detersivo che comperi DEVE avere un sito con tutte le indicazioni compresa la tipologia enzimatica. Se non leggi Cellulase, puoi stare tranquilla che non succede nulla.

 

Domanda

E in caso di pannolini non in fibra naturale ?

Risposta

A quei tessuti lì gli enzimi gli fanno un baffo! Non riescono a degradarli prima che non si degradino da soli a causa delle temperature di lavaggio, lo stesso numero di lavaggi eccetera. Insomma gli enzimi sono l'ultima cosa di cui preoccuparsi in caso di tessuti sintetici.

 

Domanda

Esistono enzimi di origine non sintetici?

Risposta

Nessun enzima è "sintetico". In realtà gli enzimi sono ottenuti da colture batteriche modificate. In commercio trovi solo quelli e chi dice di averli da batteri non OGM dice una bugia colossale.

Domanda

Allora andrebbero usati il meno possibile?

Risposta

Io invece li userei il più possibile perché in quantità bassissima svolgono un'attività pulente enorme.
Certo l'alcalinità non gli fa bene e quindi è meglio limitarla al minimo. Come abbiamo già detto l'uso ideale degli enzimi è in ammollo.

 

Domanda

Girovagando sui siti stranieri vedo che è spesso specificato di non usare detersivi bio, mentre su quelli italiani è il contrario, come mai?

Risposta

Attenzione che nei siti stranieri per "bio" non si intende un detersivo biologico (cioè di quelli che piacciono a noi) ma con enzimi ovvero che hanno un'azione biologica.
Se non si tiene conto di questa cosa non si capsice più nulla.
L'opposizione ai detersivi bio (enzimatici) in molti paesi del mondo dipende dal fatto che per fabbricarli si usano dei batteri modificati geneticamente (chi dichiara il contrario è un falso) e c'è dunque il rischio che avvenga una proliferazione di questi batteri OGM in natura.
Questo rischio si è dimostrato inesistente e quindi a noi gli enzimi piacciono moltissimo perché abbassano i consumi energetici (temperatura dell'acqua) fanno risparmiare molto detersivo e funzionano egregiamente. Non da ultimo voglio dire che sono anche facilissimamente biodegradabili e praticamente non tossici per gli organismi acquatici.

Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Molti di voi magari pensano che l'enorme lavoro tecnico che richiede e richiederà EcoBioControl, sia frutto del mio impegno. Sì, è vero che per molto tempo, anni, ho gestito da solo il database con le...
read more