IT | EN
logo

detersivi stoviglie a mano

CUCINA

 

DETERSIVI LAVAGGIO A MANO

autoprodotti

D: Ho letto sulla scatola della Soda Solvay che serve anche per lavare le stoviglie molto sporche, ho fatto una prova e lava davvero bene!! Solo vorrei essere sicura che non sia in qualche modo sconsigliabile usarla sempre al posto del detersivo per piatti... Così vi chiedo: si può? E' inquinante? 

R: no! Non è inquinante, cioè ha un impatto ambientale basso. Ma le tue mani invece durano poco se non metti i guanti perché il carbonato di sodio sviluppa una certa alcalinità che non fa bene alla pelle. Io comunque dico e sostengo che un minimo di tensioattivi deve esserci in un lavapiatti altrimenti il grasso non si riesce ad emulsionarlo bene.

Segue D: ho provato ad aggiungere la soda nell'acqua per lavare i piatti (avevo parecchie pentole unte di olio) dove comunque avevo messo anche il detersivo per i piatti... ma il risultato non mi è molto piaciuto... a parte che praticamente la soda non ha fatto fare neanche quella poca schiuma che il detersivo fa di solito ma ho notato che le risciacquando le stoviglie rimane un alone unto... come se l'unto che si toglie si ridepositasse in maniera blanda su tutta la superficie delle stoviglie stesse e così per toglierlo devo rimetterci un goccio di detersivo e rilavarle. Con la soda invece mi trovo benissimo per togliere gli aloni del vino dalle bottiglie.

R: No! Quello che a te sembra unto è invece dovuto alla saponificazione dei grassi della tua pelle e questo avviene perchè la soluzione è troppo caustica. Insomma ti stai rovinando le mani togliendole le sue difese naturali.

D: Non riesco a trovare una ricetta per detersivo a mano per piatti. Io preparo sempre quella che gira su internet:8 limoni, 800 ml di acqua, 300 gr di sale fino, 200 ml di aceto. Ma purtroppo ha tanti problemi, non fa schiuma e non mi sembra che pulisca fino in fondo. La uso per l'acciaio e gli spargifiamma, faccio bene?

R: Ciao, nessuno ti ha mai dato una ricetta per il piatti a mano semplicemente perché non esiste. Quella che hai riportato tu non solo non lava nulla ma spreca una quantità enorme di materiale inutilmente. Noi ci rivolgiamo come minimo a dei prodotti Ecolabel e ad altri che magari vanno anche oltre.

D: Io volevo azzardarmi a proporre un' ipotesi. Avendo a disposizione delle materie prime e unendole tra loro potrebbe venire fuori un detersivo piatti che sia efficace ma non corroda le mani? Ho ipotizzato questo:20 Sodium Laureth Sulfate,20 Cocamidopropyl Betaine (so che facendo un 50 e 50 tra Sodium e betaina l'effetto aggressivo del primo si riduce di molto e dovrebbe anche addensare al punto giusto), 16 gtt Cosgard, Glicerina 3 (?), 0,3 Sale (se serve per addensare), Acqua a 100, Fragranza agrumata. Misurerei il PH ed eventualmente lo aggiusterei con il citrico per arrivare intorno ad un 5,5 max 6.
Potrebbe andare bene? Devo per forza aggiungere un ulteriore tensioattivo per mitigare l'aggressività ma allo stesso tempo aumentarne l'efficacia? Ho detto un sacco di fesserie?

R: Ma no, questa ricetta è già ottimamente bilanciata.

D: Ciao, da circa un anno sto facendo in casa diversi prodotti: bagnoschiuma, shampoo, detersivo per lavatrice... direi che sono abbastanza soddisfatta dei risultati che si possono sempre migliorare comunque. Quello di cui non sono soddisfatta è il sapone per i piatti a mano. Ho fatto un gel grattugiando il sapone solido e diluendolo con acqua. Quando lavo i piatti, mi rimane sempre una bavetta untuosa nel lavandino e, a volte, anche sulle stoviglie.
Ho provato ad aggiungere al gel un po' di alcool denaturato a 95 gradi e diciamo che la bavetta non c'è più e le stoviglie non sono unte. Le mie domande: si può usare l'alcool etilico, quello rosa per intenderci, che costa meno? In quali proporzioni? O è sbagliato proprio usare l'alcool?

R: Ciao, l' uso di sapone per lavare le stoviglie non mi ha mai conquistato. Preferisco usare prodotti eco-bio a base di tensioattivi. Secondo me lavano meglio e non hanno grosse controindicazioni. L' uso dell'alcol denaturato, quello rosa, non ha grandi controindicazioni ma almeno una grave sì! Si tratta dell'assunzione dell'etanolo per via respiratoria che può dare danni anche gravi. Quindi non mi sembra una buona idea usare dell'alcol, denaturato o no, per lavare i piatti anche perché l'acqua di lavaggio è normalmente tiepida e quindi aiuta a far uscire l'alcol e tu sei lì sopra a respirartelo. Non va bene.

 

Prodotti

D: è possibile che il seguente detergente sia adatto sia per i piatti che per le mani, come riportato sulla confezione?  Se sgrassa i piatti non dovrebbe sgrassare anche le mani, o viceversa se non sgrassa le mani non sgrassa neanche i piatti?  Cosa mi sfugge? Io nel dubbio lo sto usando con i guanti...
aqua, sodium laureth sulfate, sodium chloride, lauryl glucoside, sodium lauryl sulfate, urea, sodium benzoate, parfum, citric acid, coco-glucoside, glyceryl oleate (Albero Verde)

R: Lo SLES è ancora usatissimo in moltissimi shampoo, saponi liquidi e via dicendo. In effetti non ha mai ucciso nessuno ed è un tensioattivo molto economico e di questi tempi magari non è un difetto molto grande. Questo prodotto in realtà un surgrassante efficace ce l'ha ed è il gliceril oleato. Certo servirebbe sapere quanto ce n'è ma di sicuro è un surgrassante che concorre a giustificare la doppia azione: mani e stoviglie.

D: Ho appena trovato lavastoviglie e piatti a mano a prezzi, a dire poco, decisamente interessanti. Vorrei avere qualche commento sulla composizione:

Detersivo liquido per lavastoviglie ECOSPLENDISANGREEN -Aqua, Sodium citrate, Sodium metasilicate, Sodium gluconate, Sodium imminodisuccinate, Sodium lactate, Sodium hydroxide, (Alchilpoliglucoside) (C9-C11), Parfum

Detersivo lavapiatti a mano ECOSPLENDISANGREEN –Aqua, cocoyl amidopropyl betaine, Sodium coceth sulfate, Sodium lactate, Alcool grasso etossilato, (alchilpoliglucoside), phenoxyethanol,Sodium chloride,Tetrasodium glutamate diacetate, Sodium propionate, Citric acid, Alcohol

 

R: L'unica cosa che posso dire è che quando leggi "C9-C11" cioè un numero dispari di atomi di carbonio siamo in presenza di una sostanza completamente sintetica di origine petrolifera.
Gli alchilpoliglucosidi vanno tutti bene salvo quelli ramificati ma io non sono in grado di sapere di che tipo siano quelli presenti nelle ricette che hai riportato.

  1. Un parere su questi detergenti per stoviglie a mano?

Ekos: Aqua (Water), Sodium Coceth Sulfate, Lauryl Glucoside, Sodium Chloride, Cocamidopropyl Betaine, Citrus Aurantium Dulcis (Orange) Peel Oil, Phenoxyethanol, Lactic Acid, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Ethylhexylglycerin, Limonene.
Viviverde coop: AQUA | Alchil etere solfato | C12-14 sale sodico | LAURYL POLYGLUCOSE |
COCAMIDOPROPYL BETAINE | SODIUM CHLORIDE | Magnesio solfato | Parfum | CITRIC ACID | Dipropilenglicole | DENATONIUM BENZOATE | ACID YELLOW 17 | FOOD BLUE 5 | LAURYLAMINE DIPROPYLENEDIAMINE | Methylisothiazolinone | Benzisothiazolinone
EcoBlu: aqua, sodium coceth sulphate, caprylyl/capryl glucoside, lauryl glucoside, disodium cocoamphodiacetate, cocamidopropyl betaine, sodium chloride, phenoxyethanol, benzyl alcohol, *parfum
Biopuro: Aqua, Cocamidopropyl betaine, Sodium chloride, Sodium citrate, Decyl glucoside, Sodium lauryl sulfate, Hydrolyzed wheat protein, Glycerin, Lactic acid, Parfum, Citrus aurantium dulcis peel oil (biologico), Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Benzyl alcohol.

  1. Ekos: Bene. Viviverde coop: LAURYLAMINE DIPROPYLENEDIAMINE | Methylisothiazolinone | Benzisothiazolinone sono sostanze pessime. EcoBlu: Niente da dire, molto buono. Biopuro: Idem come sopra.
Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Poiché la discussione sull'olio di palma e sui suoi derivati è un tema ricorrente, abbiamo deciso di dare qualche numero su cui riflettere e discutere. Si tratta di un tema molto delicato, sul quale è...
read more