IT | EN
logo

Cowash, reverse shampooing, semi di lino, detergente intimo

  • CAPELLI

    DETERSIONE COWASH,  REVERSE SHAMPOOING,  SEMI DI LINO, SAPONE INTIMO

     

    D:  Balsamo senza siliconi e zucchero..frizionare sui capelli bagnati come se fosse uno shampoo e risciacquare.. che ne pensi? Io non ho mai provato.. ma i tensioattivi presenti nel balsamo sono non-ionici.. per quel che ne so neutralizzano solo le cariche elettriche ma non lavano! Correggimi se sbaglio..

    R:  I tensioattivi non-ionici non neutralizzano un tubo ( perché non hanno carica elettrica) in compenso lavano alla grande. Quindi il contrario di quello che hai sostenuto. In realtà i balsami per capelli contengono tensioattivi cationici che essendo carichi positivamente neutralizzano la carica elettrica negativa degli shampoos anionici.

    D: E’ da poco che sono passata ai prodotti eco-bio ma ho il problema dei capelli stopposi che mi impediscono di lavare bene la cute, che ne pensi se mettessi prima un po' di balsamo o aceto di mele per districarli e poi fare lo shampoo?

    R: Il balsamo è costruito usando delle sostanze cationiche mentre lo shampoo è di tipo anionico. Morale della favola facendo come dici tu, uno elimina l'altro e buona notte: capelli sporchi, niente schiuma eccetera. Non è una buona idea.
    Il problema è semplicemente che i tuoi capelli sono inzuppati di siliconi, petrolati eccetera e ci vuole tempo per depurarli. Ma una volta superato questo passaggio vedrai come funzioneranno alla grande sia questi che molti altri prodotti eco-bio.

    D: In questo periodo il web sta impazzendo dietro al nuovo trend del “reverse hair washing” o “reverse shampooing”, che consiste nell'applicare il balsamo prima dello shampoo.
    A quanto pare i benefici sono visibili dopo la prima volta, ma a lungo andare potrebbero esserci dei danni. Lavarsi i capelli al contrario, mettendo prima il balsamo e poi lo shampoo, sembra profondamente sbagliato eppure ho letto tanti articoli di donne entusiaste di questo nuovo metodo, che non hanno nessuna intenzione di tornare alla modalità classica!
    A quanto pare il problema è che normalmente anche sciacquando bene resta sempre un residuo di balsamo, che va ad appesantire i capelli, a schiacciarli e ad ungerli leggermente.
    Cambiare l’ordine, invece, permette di ottenere i classici benefici del balsamo, quindi morbidezza e lucentezza, ma anche di recuperare leggerezza e volume, caratteristiche fondamentali per chi ha i capelli molto fini. Che ne pensi?

    R: A me sembra una stupidaggine. Capirei se ci fossero dei prodotti appositamente studiati per funzionare al contrario ma questi qui usano prodotti assolutamente normali.

    D: Ma non pensi che questa pratica (senza essere miracolosa) potrebbe funzionare come l'olio preshampoo o un qualsiasi impacco a risciacquo? Cioè impedire un eccessivo impoverimento dei capelli?

    R: Dipende da moltissimi fattori e quindi dare una risposta univoca sarebbe da sciocchi. Diciamo che si potrebbero valutare delle situazioni limitate come complessità e poi certamente occorre provare. I nostri capelli se ne accorgono subito se li stiamo maltrattando.

    D: Considerato che sostieni che  avere capelli puliti non significa necessariamente che si debbano lavare nel modo classico con acqua+ shampoo ( tipo il lavaggio a secco ed altri metodi), pensavo di provare anche il gel ai semi di lino visti gli ottimi risultati che mi dà come impacco e come balsamo, cosa ne pensi?

    R:  Io mi riferisco alla differenza che c'è tra la tradizionale "Allotropia" ovvero lavare i capelli con tensioattivi, come si lava l'automobile o i piatti, verso la "Omeotropia" ovvero lavare con altri grassi. Tolgo il grasso umano con un altro grasso possibilmente vegetale da fonte rinnovabile.
    Una mucillagine non lava perfettamente nulla. Non c'è nessun dubbio.

    D: Ho da poco comprato tutta la linea bio In's che mi piace molto e in particolare sto provando il detergente intimo come shampoo: purtroppo ne devo usare parecchio non riuscendo ad emulsionare per bene i capelli perché fa poca schiuma; questo mi dà la misura di quanto sia veramente delicato, ma lavare i capelli è diventato davvero difficile e in più ci metto il doppio del tempo. Vorrei un consiglio per risolvere il problema perché non voglio cambiare questo buonissimo prodotto. Ho provato a usare anche lo shampoo, ma più o meno mi dà lo stesso problema...

    R: Lo shampoo (o il detergente intimo usato come tale) va sempre diluito. E non sto parlando di un po' di acqua sulla mano e spargerlo sui capelli...sto parlando di diluizioni serie (quella tipica è 1 shampoo: 2 acqua, ma poi al solito occorre provare e trovare la propria) in spargishampoo o simili. L'importante è non conservare troppo lo shampoo diluito per via dei batteri, se lo fai e lo usi al momento non avrai nessun problema.

    D: Sono passati due mesi da quando utilizzo i prodotti in's per lavarmi i capelli, "sento" che sono delicatissimi, ma proprio non riesco a capire perché con me non funzionano.
    Ti spiego meglio, il problema maggiore oltre al fatto che non riesco a lavarli bene per via della poca schiuma, è che il giorno dopo averli lavati, la testa mi prude. Ogni tanto dal detergente intimo, passo allo shampoo perché credo che almeno mi lavi meglio, ma poi la cute mi pizzica anche di più. Senza contare che i miei capelli sono da lavare già dopo un giorno! Non so davvero cosa pensare e fare, è davvero un brutto periodo per i miei capelli …

    R: Non esiste nessuna correlazione tra la quantità di schiuma ed il potere lavante. Quindi non cadere nel tranello, ti prego. Se ti gratti quasi certamente sei allergica al profumo presente nel formulato. Secondo me dovresti cambiare prodotto oppure lavarti i capelli col doccia schiuma sempre diluito (vedrai che funziona uguale, è solo che ha un altro profumo) e poi riprendere con lo shampoo fra due - tre settimane. Se il prurito rimane allora non so che dire.


    D:  Vorrei chiedere se un detergente con ph 5,3 può essere utilizzato sui capelli e tutto il corpo , quindi sotto la doccia, per evitare ad una pigrona come me di usare una montagna di prodotti...

    R: Da pigrone a pigrona, sì che puoi, anzi è consigliato.

    D: Se io non acquistassi più shampoo e usassi solo il detergente intimo sarebbe un problema per i miei capelli? Sono normali, né grassi né troppo secchi (li lavo 2 volte a settimana ma sono anche fini, quindi penso si sporchino prima dei grossi)..non so se il capello normale può usarlo a vita... in caso positivo che ph e che INCI dovrebbe preferibilmente avere?

    R: La scelta può rivelarsi molto interessante, l’unico dubbio che mi rimane rispetto all'uso come shampoo è che siamo abituati a prodotti che "condizionano" molto i capelli in termini di volume, di lucentezza e pettinabilità. Queste caratteristiche non ti possono essere assicurate da un intimo. Però potresti sempre usare uno shampoo ad effetto condizionante ogni tanto, giusto per mantenere queste funzioni. Normalmente un detergente intimo è a ph compreso tra 4 e 5,5, questo ph è assolutamente ottimo anche per capelli. Nessun problema.

    D: Da anni utilizzo un unico prodotto (detergente intimo) per tutto il corpo anche per i capelli e mi trovo benissimo. Non sento il bisogno del condizionante, forse perché ho i capelli corti. Ho trovato beneficio soprattutto perché con questo mi è passato il prurito e la forforina che non mi davano tregua!

    R: Grazie per questa testimonianza che conferma, nei fatti, quello che dico da anni. Grazie davvero. L’uso dell'intimo in sostituzione dello shampoo viene consigliato in situazioni disperate, forfora come se piovesse, cuoio capelluto irritato, seborrea eccetera. Le formulazioni di detergenti intimi sono sempre delicatissime e quindi lasciano riposare il cuoio capelluto fino a quando non si è stabilizzato. Poi volendo si riprende con lo shampoo. In situazioni così estreme il fatto che di norma un intimo non contenga condizionanti particolari non mi sembra un problema.

    D: Ho un cuoio capelluto che si irrita facilmente, in questo periodo mi prude e si sono formate delle crosticine sulla cute: ho provato con diversi shampoo ma il problema continuava a persistere. Sto provando ad usare un detergente intimo ed il prurito si è attenuato e le crosticine (pur se ancora in parte presenti) stanno diminuendo quindi vorrei proseguire. Volevo però chiederti se posso utilizzare anche l’olio di vinaccioli mettendolo sulle lunghezze con la seguente modalità: mettere olio sui capelli bagnati e poi procedere con il lavaggio con il detergente intimo.

    R: Hai cominciato il tuo percorso con il piede giusto e sono felicissimo che alcuni problemi stiano risolvendosi. A tutte le tue domande la risposta è sì. Il tuo problema potrebbe dipendere da un’allergia a qualche derivato vegetale, cerca di usare un detergente che ne contenga pochissimi.

    D: Ho i capelli grassissimi, già il giorno dopo averli lavati, ho provato di tutto, sto prendendo anche la biotina che pare riduca il sebo ma senza risultati…

    R: Lavali meno frequentemente ed usa, al posto dello shampoo, un detergente intimo. Tra le tante cause di capelli grassi c'è anche la reazione della ghiandola sebacea che produce il grasso, se noi lo togliamo troppo frequentemente la rendiamo ipertrofica creando un circolo vizioso.

    D: Potresti darmi un parere su questo detergente intimo, da usare sui capelli? (Bio Anthyllis)

    AQUA SORBITOL COCAMIDOPROPYL HYDROXYSULTAINE CAPRYLYL/CAPRYL GLUCOSIDE LACTIC ACID DISODIUM CAPRYLOYL GLUTAMATE XANTHAN GUM GLYCERIN LAVANDULA HYBRIDA LINALOOL VACCINIUM MYRTILLUS CALENDULA OFFICINALIS

    R: Va benissimo.

    D: Ma il det. intimo funziona anche per chi ha la forfora? Ho cute grassa (non tanto, il mio problema principale è la forfora) e punte secche (ho i capelli molto ricci)

    R: Certo che sì! La forfora ha diverse genesi. Una è alimentare e qui non posso aiutarti, serve un medico che si occupi del tuo fegato. Un'altra è un fungo che si sviluppa sul cuoio capelluto e qui servono potenti antimicotici, di solito dannosi sia ai capelli che all'ambiente. Se la terza causa è invece una seborrea conclamata, insomma se hai il cuoio capelluto super irritato e grasso, allora trattarlo con un detergente super delicato è la cosa migliore da fare. Dipende tutto in quale di queste condizioni ti trovi.

     

Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Se alcuni si divertono a farsi intervistare da loro stessi, dicendo falsità enormi, noi abbiamo la soddisfazione di poter affermare che le cose che dicevamo decenni addietro sono finalmente arrivate a...
read more