IT | EN
logo

contenitori

CONTENITORI PER CIBO E BEVANDE (pulizia e varie)

D: per conservare gli alimenti in frigo, è meglio usare la pellicola senza PVC oppure i fogli in alluminio??

R: Per me rimane preferibile il foglio di materiale plastico, ci sono meno schifezze che su un foglio d'alluminio. Il vetro e la ceramica rimangono imbattibili.

D: Chiedo se i comuni contenitori di plastica (solitamente con simbolo di riciclaggio n°4 e 5) sono da considerarsi a rischio ftalati e bisfenolo A. Viaggio spesso preparandomi le pietanze a casa e mi chiedevo quale fosse il modo migliore per trasportare i cibi. Inizialmente usavo i contenitori di vetro ma risultavano troppo pesanti da trasportare. Così ho ripiegato sui classici contenitori di plastica, anche se nutro molti dubbi sulla loro sicurezza. Ho letto che bisognerebbe evitare i contenitori con simbolo di riciclaggio n° 3 che corrisponde al PVC.

R: 4 significa Polietilene ad alta densità e 5 vuol dire polipropilene. Si tratta di due materiali plastici esenti (per loro natura) da ftalati e bisfenolo. Quindi puoi stare serena. Se poi dovessi scegliere tra i due sceglierei il 5 perché lo ha inventato un italiano. 

D: Ho sentito in tv che la pellicola trasparente è elastica perchè contiene gli ftalati e che questi amano i grassi, per cui quando ad esempio ci avvolgiamo il formaggio si trasferiscono su di esso avvelenandoci.

R: Gli ftalati non si usano più nelle pellicole trasparenti per alimenti, da almeno 10 anni.

D: Ciao, usiamo prendere l'acqua da bere direttamente dalla fonte (con taniche di plastica) che una volta a casa passiamo dentro bottiglie di PET da 1,5 lt (in pratica sono le normali bottiglie d'acqua che si acquistano al supermercato) e che riutilizziamo tantissime volte;
il punto è che adesso mi è stato vivamente consigliato di non usare più le bottiglie di pet per più di una sola volta perchè il loro riutilizzo potrebbe essere pericoloso in quanto i contenitori potrebbero contenere residui tossici, cosa ne pensi?

R: E' una leggenda metropolitana. Il PET è uno dei materiali più sicuri che ci sono in circolazione. Usa pochissimo petrolio per essere prodotto mentre il vetro ne usa tantissimo. Forse il materiale che può rubare la palma della migliore plastica è il PLA cioè un materiale trasparente come il vetro ma ottenuto da canna da zucchero. Attenzione NON è biodegradabile quindi va gestito con le dovute maniere

D: Ciao, chiedo: per riutilizzare i comuni contenitori di plastica con dispenser del sapone liquido o anche quelli dei bagnoschiuma, riempiendoli una volta finiti, con altro sapone e/o bagnoschiuma, qual è la cosa migliore da fare? Basta uno sciacquo abbondante con acqua calda o meglio darci una sciacquata anche con tipo candeggina delicata?

R: Una bella lavata con semplice acqua corrente è la cosa migliore da fare.

D: Questo è quello che ho trovato su un articolo che parla di sanificazione dei contenitori per alimenti, "per sanificare bisogna che vi sia un agente basico ( pH da 7,1 a 14) disincrostante e inibitore di microrganismi acidofili, ed un acido (pH da 0 a 6,9) per inibire i basofili" Credo che siano procedimenti industriali, ma si potrebbe ottenere lo stesso risultato usando detergenti fatti in casa? Andrebbe bene un primo passaggio con soda caustica diluita seguito da risciacquo con acido citrico e poi risciacquo con acqua normale? Se così fosse, in che concentrazione dovrei usare i due prodotti?

R: Sì, a livello industriale si usa acido nitrico e soda caustica. Non te lo consiglio assolutamente si tratta di prodotti molto pericolosi. Passare citrico e soda è possibile ma io penso che l'operazione sia pericolosa e quindi non la incoraggio. Una soluzione meno pericolosa è di mettere dell'acqua ossigenata dentro le bottiglie e poi una volta colmate con acqua si introduce un cucchiaino di solda solvay. L'alcalinità che si sviluppa genera una grande quantità ti ossigeno attivo che sterilizza le bottiglie e non lascia nessun odore. Ovviamente si deve risciacquare accuratamente con acqua di acquedotto cioè batteriologicamente pura.

D: Il metodo acqua ossigenata più soda solvay può essere usato anche per trattare ogni tanto anche le bottiglie del latte? 

R: Certamente sì. Ma siccome il latte è grasso è opportuno aggiungere o meglio prelavare le bottiglie con detersivo per stoviglie appunto per togliere la parte grassa. Ossigenata e solvay, in un secondo tempo, garantiscono il livello igienico.

D: Buongiorno, ho una domanda riguardo gli accessori del tiralatte che uso durante la giornata di lavoro. Per il momento, una volta tirato il latte in ufficio, li sciacquo rapidamente e poi li riporto a casa per lavarli per bene (sterilizzo accessori e biberon solo una volta a settimana per evitare residui, etc., facendo bollire con acido citrico per evitare depositi di calcare).
Lasciare tutto in ufficio durante la settimana mi semplificherebbe le cose e creerebbe meno rifiuti (ora faccio grande uso di sacchetti di congelamento per trasportare tutto in sacchi puliti).
Mi chiedo se la procedura seguente possa andare bene:
- sciacquo gli accessori sporchi di latte subito dopo l'uso;
- immergo tutto in una scatola ermetica piena di acqua + detersivo piatti + acqua ossigenata;
- il giorno dopo (devono quindi stare nella soluzione per 24 ore e più) risciacquo gli accessori appena prima dell'uso.
Domanda --> posso usare l'acqua ossigenata (quella per le ferite) e quanta metterne perché gli accessori non siano immersi in un brodo di coltura? Altrimenti, posso anche usare l'acqua ossigenata a 130 volumi e la domanda è la stessa: quanta metterne per 1 litro?

R: Dovresti mettere 50 grammi di acqua ossigenata 130 vol. nel contenitore ed aggiungere acqua fino a riempimento del tuo litro. Se ci metti anche un cucchiaino di lavapiatti elimini anche i grassi (del latte).

D: Ciao, sto facendo le conserve e le melanzane sott'aceto. Visto che devo far bollire i vasi e ci metto i canovacci affinchè non si scontrino, posso aggiungere all'acqua un pò di percarbonato in modo da avere anche i canovacci belli puliti? Oppure non va bene mescolarlo con la roba da mangiare? 

R: l'idea di aggiungere del percarbonato al lavaggio dei barattoli la trovo interessantissima non solo perché ci pulisci anche i canovacci ma soprattutto perchè disinfetti per bene anche i contenitori stessi e questa è un'ottima cosa.

D: -Il percarbonato nell'acqua di bollitura va bene anche se i vasi sono già pieni della conserva? Non c'è pericolo che vada dentro i vasi?

R: Una volta chiusi i barattoli sono ermetici e non entra nulla.

Licenza Creative Commons

Chi c’è dietro il logo EcoBioControl?

Scopri il logo

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Molti di voi magari pensano che l'enorme lavoro tecnico che richiede e richiederà EcoBioControl, sia frutto del mio impegno. Sì, è vero che per molto tempo, anni, ho gestito da solo il database con le...
read more