IT | EN
logo

Approvato da Ecobiocontrol

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

 

ECOBIOCONTROL: LE REGOLE PER L’APPROVAZIONE

 

Ci sono persone che, sconvolte dalle nostre idee, ci accusano di essere dei mendicanti in cerca di facili guadagni. Queste persone farebbero meglio a guardare in casa loro, ma non caschiamo in questi tranelli da quattro soldi. A me interessa la trasparenza e quindi io vi dico come la penso e poi voi, ognuno di voi, potrà trarre le proprie conclusioni.

 

Per spiegare bene cosa vuole fare ecobiocontrol e come arrivare agli obiettivi che si è prefissata, vi voglio fare un esempio di approvazione.

 

Una mattina il responsabile della ditta xxx decide che vuole farsi adottare da EcoBioControl. Cosa deve fare?

Primo passaggio: in completa autonomia controlla la formulazione alla pagina “Nuovo Biodizionario di Fabrizio Zago”. Se dovesse scoprire che è un tripudio di pallini rossi è meglio lasciar perdere o ripensare la ricetta. Se invece i verdi abbondano e c’è solo qualche giallo, allora diciamo che se ne può parlare.

Secondo passaggio: il responsabile della ditta scarica il modulo di richiesta e si mette in contatto con noi. A questo punto il Comitato Scientifico controllerà il materiale e ne richiederà, eventualmente, di ulteriore.

Terzo passaggio: il Comitato emette una licenza d’uso del Marchio EcoBioControl per i prodotti che sono stati omologati.

 

Il bello viene adesso: quanto si paga?

Risposta: speriamo NULLA! (Alla faccia dello scopo di lucro).

 

Il ragionamento è semplice: noi siamo qui per diffondere la cultura della cosmesi e della detergenza responsabile, sostenibile. Ognuno di noi vive del proprio lavoro e non dei possibili, eventuali, sognati guadagni da parte del logo. Io personalmente quello che dovevo e potevo fare l’ho fatto e non mi serve nulla di più, sto bene così. Ed allora perché pagare? Vediamo quando e quanto si deve versare.

Premessa: non si paga l’ingresso, non si pagano i controlli sui documenti, per gli audit sono chiesti i soldi minimi per un auditore, i più bassi al Mondo!

Le cifre che userò per fare degli esempi sono puramente frutto della mia fantasia e non hanno altro scopo che quello di facilitare la comprensione del presente esempio:

 

A – Il prodotto xxx ha “solamente” una buona formula ecologica: pagherà l’1% sul fatturato.

B – Lo stesso formulato è stato testato per ridurre al minimo i rischi per l’ambiente e la persona. E vengono portati test a sostegno: pagherà lo 0,8%.

C - Vengono forniti test di efficacia di alto livello e con metodi ufficiali contro prodotti standard europei: pagherà lo 0,6%

D – Lo stabilimento è alimentato da energia elettrica da fonte rinnovabile, pagherà lo 0,4%

E - Vengono usate sostanze (materie prime) a chilometro zero: pagherà solo lo 0,2%

F – Se viene sottoposto ad accreditamento un prodotto “Perfetto”: non pagherà NULLA!

 

Ripeto che le cifre, le percentuali e gli stessi argomenti sono puramente indicativi, i numeri VERI saranno discussi direttamente con i fabbricanti perché è questa la nostra missione: CRESCERE ASSIEME.

A parte l’esiguità delle cifre in gioco è chiaro che se dovessimo mai scoprire che nel fondo del cassetto rimangono alcuni soldini, li investiremo per far conoscere maggiormente il marchio, per fare dei test e delle analisi indipendenti, che dedicano i loro servizi professionali al progetto eccetera. Ma ce la faremo!

So che ci riusciremo e questa sarà una grandissima gioia, permettetemi anche di dire “alla faccia di chi ci vuole male e che insinua che quello che facciamo lo facciamo per il denaro”. Patetici!

Il Biodizionario nato 18 anni fa e il forum che da allora ad oggi ho moderato sono stati servizi svolti completamente gratis. Adesso ci sono esigenze diverse che dobbiamo affrontare.

Se qualche euro girerà in EcoBioControl sarà per sostenere i test e per remunerare le professionalità coinvolte.

Con l’aiuto di voi tutti riusciremo a dare una risposta sempre migliore e sempre più approfondita.

 

Vorrei (mi piacerebbe) che su questi argomenti, del percorso di approvazione, ci fossero le vostre osservazioni, altrimenti parlo bene ma razzolo male, se non tengo conto di quello che pensano i consumatori, giusto?

 

Ciao

Fabrizio

  

 

Licenza Creative Commons

Il Vecchio BioDizionario sparisce ed al suo posto nasce EcoBioControl

EcoBioControl

Sarà solo una leggenda (indiana per l'esattezza) oppure sarà vero, ma il racconto di quello che succede ad un’aquila è molto istruttivo. Si dice che un’aquila possa vivere molti decenni e che quando a...
read more

Scarica il file per eseguire il tuo calcolo.

DOWNLOAD